• Ho un nome importante ma le mie mani conoscono la fatica della terra.

    Molti anni fa mio nonno Cesare mi ha indicato la strada per la felicità:
    essere sé stessi e amare il proprio lavoro.

    Ho un cuore semplice e tenace. Credo che il domani vada costruito oggi
    con la passione e la determinazione di tutti.

  • Con la forza di tutti e con la volontà di cambiare

    potremo fare quello che abbiamo in mente e nel cuore

  • E la voglio insieme a voi.

    Voglio una Grosseto viva.

  • Credo in una politica del fare, del fare onestamente e del fare insieme.
    Una politica-madre che indichi la strada giusta da intraprendere
    e il bene di tutti da seguire.

    L’avventura che oggi iniziamo nasce da questo credo e dalla mia capacità
    di scegliere e di decidere. Di volere.

  • La poesia delle piccole cose

    per ridare vita alla nostra città

  • Una Grosseto solidale.

    Una Grosseto attraente e pulita.

    Voglio una Grosseto competitiva.

Tu sei qui

Secondo me

Appello al voto delle liste e dei partiti della coalizione Viva Grosseto

Il viaggio che abbiamo iniziato ormai 6 mesi fa è stato un percorso fatto di plurali. Siamo consapevoli che solo con la forza di tutti e con la volontà di condividere una visione, possiamo fare quello che abbiamo in mente e nel cuore. Per dare alla nostra città un futuro migliore. Adesso. Hannah Arendt dice che “Il rimedio all’imprevedibilità della sorte, alla caotica incertezza del futuro è la facoltà di fare e mantenere promesse”. Noi siamo qui per mantenere le promesse che abbiamo fatto. Siamo qui per mantenere gli impegni che abbiamo preso coi cittadini.

Appello al voto di Antonfrancesco Vivarelli Colonna

Nel 1897 fu abolita ufficialmente l'estatatura, il fenomeno che prevedeva la migrazione stagionale del governo della città da Grosseto a Scansano per evitare il disagio pesante che la malaria causava.
Esiste un documento dell'epoca in cui il Comitato per l'abolizione dell'estatatura dà l'annuncio del "lieto evento" e invita la popolazione a festeggiarlo al grido di  Viva Grosseto!

Dalla trasparenza alla partecipazione: ecco il nostro progetto

Si chiama Forum della Partecipazione e sarà il proseguimento reale dell'esperienza nata dai 13 tavoli di lavoro che hanno generato il nostro programma di governo della città. Lo strumento di creazione e condivisione delle scelte sarà, quindi messo a sistema nel corso della prossima amministrazione e fungerà da luogo di ascolto dei cittadini e di contributo per l'arricchimento delle azioni del Consiglio comunale.

Trasparenza e anticorruzione: gli impegni della coalizione Viva Grosseto

Un Comune che funziona è un Comune trasparente. La trasparenza è precondizione di legalità, di non corruzione, di adesione ideale ed operativa ai principi ed al lavoro portato avanti dalla autorità anticorruzione.

Edilizia: nel dopo-crisi, pesa la mancata adozione di strumenti urbanistici efficaci. Noi riusciremo a far ripartire questa economia

La crisi ha sicuramente inciso in maniera significativa sul grave rallentamento che ha subito il comparto edilizio nel nostro territorio. Tuttavia, se il Comune fosse stato in grado di adottare strumenti urbanistici efficaci, oggi l’economia di quel settore non sarebbe così drammaticamente stagnante. La responsabilità esiste, quindi ed è in capo a questa Amministrazione e al presidente della commissione urbanistica: Lorenzo Mascagni.

Siamo autosufficienti: il nostro è un riconoscimento democratico verso un movimento politico competente

Un centrosinistra ridotto ai minimi termini che travisa la realtà a puro scopo elettorale è l’esempio ultimo, in ordine di tempo, del nervosismo che ormai attanaglia gli esponenti della coalizione che porta il nome di Noi per Grosseto.

Singolare questo Mascagni che finge di fare il puro, parlando di un rispetto per gli elettori che il suo partito non ha mai avuto, praticando quotidianamente - esso sì – accordi e accordicchi vergognosi pur di garantire la conservazione del potere.

Un Comune trasparente e collaborativo per il bene di tutti

Noi saremo amministratori diversi. La nostra porta sarà aperta per tutti i cittadini, di qualunque fede politica, che ci abbiano votato o meno. Una delle prime cose che faremo sarà quella di incontrare tutti gli altri candidati sindaco per verificare insieme le azioni per far ripartire al più presto Grosseto. I nostri tavoli programmatici, quindi, non termineranno il loro lavoro con le urne, perché il bene collettivo si persegue con la mente libera dai condizionamenti e dai pregiudizi.

Sicurezza: siamo allo sbando da tempo ma il centrosinistra se ne accorge solo in campagna elettorale

Da troppo tempo assistiamo inermi al peggioramento inarrestabile della sicurezza in città: l’episodio di ieri, di una aggressione in pieno giorno ed in pieno centro, è l’ennesimo di una sequenza infinita e non più tollerabile. Una situazione diffusa di micro-criminalità che solo adesso entra nell’agenda politica del centrosinistra. Dire che è tardi è pleonastico.

Questione Atc: il Pd in Consiglio regionale è prepotente, superficiale e irresponsabile. E dà agli altri colpe solo sue

Una situazione che ha del paradossale quella accaduta in Consiglio regionale sulla ridefinizione degli Ambiti territoriali di caccia. Quasi inverosimile il modo in cui la questione è stata gestita dal parlamentino toscano, ignorando il regolamento consiliare che prevederebbe un confronto democratico e trasparente. Sarebbe stato opportuno ascoltare anche la voce delle organizzazioni venatorie per introdurre nella norma delle ulteriori disposizioni e, soprattutto, valutare in maniera non pregiudiziale tutti quegli emendamenti migliorativi proposti dalle opposizioni.

Il lavoro sarà la nostra priorità: zona franca urbana e start-up innovative le idee su cui puntare

La congiuntura economica ha colpito il nostro territorio più tardi rispetto ad altre zone d’Italia, ma con maggiore incisività e persistenza. È per questo che lavoro e sviluppo rappresentano, per noi, priorità assoluta. A differenza dei tanti amministratori del centrosinistra che hanno badato esclusivamente a ritagliarsi poltrone, vitalizzi e prebende dalla politica, conosciamo il valore e l’orgoglio del lavoro e della fatica quotidiana.

Pagine

Social

I miei tweet

#appello al #voto #vivarellicolonna #elezioni2016 #amministrative2016 #grosseto https://t.co/XFSa1pGb1H
VivarelliColonna (1 year ago)
#trasparenza è precondizione di #legalità https://t.co/o104plQU21
VivarelliColonna (1 year ago)
#Edilizia: nel dopo-crisi mancata adozione #strumentiurbanistici efficaci. Noi riusciremo a farla ripartire https://t.co/TMlxrl4eZX
VivarelliColonna (1 year ago)
Siamo autosufficienti: il nostro è riconoscimento democratico verso movimento politico competente #m5s #grosseto https://t.co/FwlkTO2HgW
VivarelliColonna (1 year ago)
#caccia #Atc: il Pd in #Consiglioregionale prepotente, superficiale, irresponsabile e dà agli altri colpe solo sue https://t.co/wEPLRMZcDe
VivarelliColonna (1 year ago)

Iscriviti alla newsletter





Contribuisci

Il tuo sostegno al nostro progetto